Language of document :

Sentenza della Corte (Seconda Sezione) del 17 luglio 2014 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Verwaltungsgerichtshof - Austria) – Marjan Noorzia / Bundesministerin für Inneres

(Causa C-338/13)1

(Rinvio pregiudiziale – Diritto al ricongiungimento familiare – Direttiva 2003/86/CE – Articolo 4, paragrafo 5 – Normativa nazionale che prevede che il soggiornante e il coniuge abbiano raggiunto l’età di ventun anni al momento della presentazione della domanda di ricongiungimento – Interpretazione conforme)

Lingua processuale: il tedesco

Giudice del rinvio

Verwaltungsgerichtshof

Parti

Ricorrente: Marjan Noorzia

Convenuto: Bundesministerin für Inneres

Dispositivo

L’articolo 4, paragrafo 5, della direttiva 2003/86/CE del Consiglio, del 22 settembre 2003, relativa al diritto al ricongiungimento familiare, deve essere interpretato nel senso che tale disposizione non osta a una normativa nazionale volta a prevedere che i coniugi e i partner registrati debbano già avere compiuto il ventunesimo anno di età al momento della presentazione della domanda per poter essere considerati quali familiari ammissibili al ricongiungimento.

____________

1 GU C 233 del 10.8.2013.