Language of document :

Ricorso proposto il 20 ottobre 2017 – Commissione europea / Repubblica slovacca

(Causa C-605/17)

Lingua processuale: lo slovacco

Parti

Ricorrente: Commissione europea (rappresentanti: J. Javorský, L. Nicolae e G. von Rintelen, agenti)

Convenuta: Repubblica slovacca

Conclusioni della ricorrente

La Commissione chiede che la Corte voglia:

dichiarare che, non avendo adottato, entro il 1° gennaio 2016, tutte le disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva 2014/61/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, recante misure volte a ridurre i costi dell'installazione di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità1 , o, in ogni caso, non avendo comunicato tali disposizioni alla Commissione, la Repubblica slovacca è venuta meno agli obblighi ad essa incombenti a norma dell’articolo 13 della suddetta direttiva;

condannare la Repubblica slovacca, conformemente all’articolo 260, paragrafo 3, TFUE, al pagamento di una penalità di un importo giornaliero pari a EUR 10 036,80, a decorrere dalla data di pronuncia della sentenza nella presente causa, per inadempimento dell’obbligo di comunicare le misure di recepimento della direttiva 2014/61/UE;

condannare la Repubblica slovacca alle spese.

Motivi e principali argomenti

Il termine per l’adozione di misure per il recepimento della direttiva è scaduto il 1º gennaio 2016.

In forza dell’articolo 13 della direttiva 2014/61/UE gli Stati membri erano tenuti ad adottare le misure nazionali necessarie per dare attuazione a tale direttiva entro il 1º gennaio 2016. Non avendo ricevuto dalla Repubblica slovacca conferma del pieno recepimento della citata direttiva 2014/61/UE, la Commissione ha deciso di adire la Corte.

Nel suo ricorso, la Commissione chiede la condanna della Repubblica slovacca ad una penalità giornaliera di EUR 10 036,80. L’importo di detta penalità è stato calcolato tenendo conto della gravità e della durata della violazione e dell’effetto deterrente in funzione della capacità finanziaria di tale Stato membro.

____________

1 GU L 155 del 23.5.2014, pag. 1.