Language of document :

Sentenza della Corte (Grande Sezione) del 5 settembre 2012 - Parlamento europeo / Consiglio dell'Unione europea

(Causa C-355/10) 

(Codice frontiere Schengen - Decisione 2010/252/UE - Sorveglianza delle frontiere marittime esterne - Introduzione di modalità supplementari in materia di sorveglianza delle frontiere - Competenze di esecuzione della Commissione - Portata - Domanda di annullamento)

Lingua processuale: l'inglese

Parti

Ricorrente: Parlamento europeo (rappresentanti: M. Dean, A. Auersperger Matić e K. Bradley, agenti)

Convenuto: Consiglio dell'Unione europea (rappresentanti: Z. Kupčová e R. Szostak, agenti)

Interveniente: Commissione europea (rappresentanti: C. O'Reilly e M. Wilderspin, agenti)

Oggetto

Annullamento della decisione del Consiglio 26 aprile 2010, 2010/252/UE, che integra il codice frontiere Schengen per quanto riguarda la sorveglianza delle frontiere marittime esterne nel contesto della cooperazione operativa coordinata dall'Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell'Unione europea (GU L 111, pag. 20) - Modalità supplementari relative alla sorveglianza - Introduzione di regole che eccedono la portata della competenza di esecuzione del Consiglio

Dispositivo

La decisione 2010/252/UE del Consiglio, del 26 aprile 2010, che integra il codice frontiere Schengen per quanto riguarda la sorveglianza delle frontiere marittime esterne nel contesto della cooperazione operativa coordinata dall'Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell'Unione europea, è annullata.

Gli effetti della decisione 2010/252 sono mantenuti fino all'entrata in vigore, entro un termine ragionevole, di una nuova normativa.

Il Consiglio dell'Unione europea è condannato alle spese.

La Commissione sopporta le proprie spese.

____________

1 - GU C 246 dell'11.9.2010.