Language of document :

Ricorso proposto il 18 settembre 2013 – ZZ / Commissione

(Causa F-90/13)

Lingua processuale: l'italiano

Parti

Ricorrente: ZZ (rappresentante: L. Mansullo, avvocato)

Convenuta: Commissione europea

Oggetto e descrizione della controversia

L’annullamento della decisione di rigetto della domanda del ricorrente mirante ad ottenere il risarcimento del danno subito per una pretesa violazione del suo diritto alla riservatezza causata dall’invio, da parte della convenuta, di una lettera, relativa alla sua situazione, ad un avvocato che non lo rappresentava.

Conclusioni del ricorrente

Annullare la ripulsa, comunque formatasi, della domanda datata 26 ottobre 2012, inoltrata dall'attore alla Commissione ed ivi regolarmente pervenuta;

annullare la ripulsa, comunque formatasi, della domanda datata 4 luglio 2012, inoltrata dall'attore alla Commissione ed ivi regolarmente pervenuta;

annullare la ripulsa, comunque formatasi, del reclamo datato 26 settembre 2012, formato avverso la decisione di ripulsa della domanda del 9 marzo 2012, inoltrato dal ricorrente alla Commissione ed ivi regolarmente pervenuto;

annullare la nota datata 12 novembre 2012, recante in alto a destra del suo unico foglio la locuzione “HR.D.2/MB/ac/Ares(2012)1332162”;

annullare la nota datata 27 settembre 2012, recante in alto a destra del primo dei suoi due fogli la locuzione “Ref Ares (2012) 1131229-27/09/2012”;

annullare la ripulsa, comunque formatasi, del reclamo datato 10 marzo 2013;

annullare la ripulsa, comunque formatasi, del reclamo datato 2 gennaio 2013;

quatenus oportet, annullare la nota datata 29 aprile 2013, recante in alto a destra della prima delle sue tre pagine la locuzione “Ref. Ares(2013)977767 - 29/04/2013”;

condannare la Commissione ad elargire al ricorrente la somma di 10.000,00 euro, insieme con gli interessi su quest’ultima nella misura del 10% all’anno, con capitalizzazione annuale, a far tempo dalla data del 28 febbraio 2013 e fino all’effettiva erogazione della medesima;

condannare la Commissione ad elargire al ricorrente la somma di 25.000,00 euro, insieme con gli interessi su quest’ultima nella misura del 10% all’anno, con capitalizzazione annuale, a far tempo dalla data del 5 novembre 2012 e fino all’effettiva erogazione della medesima;

condannare la Commissione alle spese.