Language of document :

Sentenza della Corte (Terza Sezione) del 27 febbraio 2014 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dall’Okresný súd Svidník - Slovacchia) – Pohotovosť s. r. o. / Miroslav Vašuta

(causa C-470/12) 1

(Rinvio pregiudiziale – Contratto di credito al consumo – Clausole abusive – Direttiva 93/13/CEE – Esecuzione forzata di un lodo arbitrale – Domanda di intervento in un procedimento di esecuzione – Associazione per la tutela dei consumatori – Legislazione nazionale che non permette un tale intervento – Autonomia procedurale degli Stati membri)

Lingua processuale: lo slovacco

Giudice del rinvio

Okresný súd Svidník

Parti

Ricorrente: Pohotovosť s. r. o.

Convenuto: Miroslav Vašuta

con l’intervento di: Združenie na ochranu občana spotrebiteľa HOOS

Oggetto

Domanda di pronuncia pregiudiziale – Okresný súd vo Svidníku – Interpretazione degli articoli 6, paragrafo 1, e 8 della direttiva 93/13/CEE del Consiglio, del 5 aprile 1993, concernente le clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori (GU L 95, pag. 29), nonché degli articoli 38 e 47 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – Contratto di credito al consumo – Esecuzione forzata di una sentenza arbitrale – Domanda d’intervento di un’associazione per la tutela dei diritti dei consumatori nel procedimento esecutivo – Normativa nazionale che non prevede la possibilità di un intervento dei terzi – Possibilità per il giudice nazionale di ammettere un siffatto intervento

Dispositivo

La direttiva 93/13/CEE del Consiglio, del 5 aprile 1993, concernente le clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori, in particolare gli articoli 6, paragrafo 1, 7, paragrafo 1, e 8 di tale direttiva, letti in combinato disposto con gli articoli 38 e 47 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, deve essere interpretata nel senso che essa non osta ad una normativa nazionale in applicazione della quale non è ammesso l’intervento di un’associazione per la tutela dei consumatori a sostegno di un determinato consumatore, in un procedimento di esecuzione, avviato contro quest’ultimo, di un lodo arbitrale definitivo.

____________

1     GU C 46 del 16.2.2013.