Language of document :

Ricorso proposto il 7 febbraio 2014 – ZZ / CdT

(Causa F-12/14)

Lingua processuale: il francese

Parti

Ricorrente: ZZ (rappresentanti: avv.ti N. Cambonie, D. Ciolino e E. Macchi)

Convenuto: Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea

Oggetto e descrizione della controversia

Annullamento della decisione del Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea recante rigetto della domanda del ricorrente, basata sull’articolo 90, paragrafo 1, dello Statuto, di adottare una decisione di scuse nei suoi confronti e di riparazione dei danni che esso avrebbe subito.

Conclusioni del ricorrente

Il ricorrente chiede che il Tribunale della funzione pubblica voglia:

annullare la decisione di rigetto implicita del CdT, altrimenti la decisione di rigetto della lettera dell’avvocato che rappresenta il CdT recante decisione in data 10 aprile 2013, e, se del caso, la decisione di conferma del CdT in data 8 novembre 2013 recante rigetto della domanda di processo decisionale del ricorrente;

dichiarare il CdT responsabile dei danni subiti dal ricorrente e pertanto riconoscere a quest’ultimo un risarcimento pari a EUR 306.733,60 a titolo di danno materiale e a EUR 130.000 a titolo di danno morale, o ogni altro importo anche superiore stabilito dal Tribunale o da esperti;

condannare il CdT alle spese.