Language of document :

Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Gerechtshof Den Haag (Paesi Bassi) il 6 novembre 2017 – Procedimento penale a carico di Tronex BV

(Causa C-624/17)

Lingua processuale: il neerlandese

Giudice del rinvio

Gerechtshof Den Haag

Procedimento penale a carico di

Tronex BV

Questioni pregiudiziali

a. Se il negoziante che restituisce al suo fornitore (importatore, grossista, distributore, produttore o altri da cui ha acquistato l’oggetto) un oggetto restituito da un consumatore, oppure un oggetto che è divenuto eccedente nel suo assortimento, in base al contratto esistente tra il negoziante e il fornitore, debba essere considerato come un detentore che si disfa dell’oggetto, ai sensi dell’articolo 3, parte iniziale e punto 1, della direttiva quadro 1 .

b. Se per la risposta alla questione 1.1 rilevi se si tratti di un oggetto con un vizio o un difetto facilmente riparabile.

c. Se per la risposta alla questione 1.1 rilevi se si tratti di un oggetto con un vizio o difetto di entità o gravità tali da rendere l’oggetto non più idoneo o utilizzabile per il suo scopo originario.

a. Se il negoziante o il fornitore che rivende a un compratore in blocco (di partite restanti) un oggetto restituito da un consumatore, oppure un oggetto che è divenuto eccedente nel suo assortimento, debba essere considerato come un detentore che si disfa dell’oggetto, ai sensi dell’articolo 3, parte iniziale e punto 1, della direttiva quadro.

b. Se per la risposta alla questione 2.1 rilevi il livello del prezzo d’acquisto da pagare dal compratore in blocco al negoziante o al fornitore.

c. Se per la risposta alla questione 2.1 rilevi se si tratti di un oggetto con un vizio o un difetto facilmente riparabile.

d. Se per la risposta alla questione 2.1 rilevi se si tratti di un oggetto con un vizio o difetto di entità o gravità tali da rendere l’oggetto non più idoneo o utilizzabile per il suo scopo originario.

3)    a. Se il compratore in blocco che ha acquistato una grossa partita da negozianti e fornitori e rivende a un terzo (straniero) i prodotti restituiti dai consumatori e/o divenuti eccedenti debba essere considerato come un detentore che si disfa di una partita di merci, ai sensi dell’articolo 3, parte iniziale e punto 1, della direttiva quadro.

b. Se per la risposta alla questione 3.1 rilevi il livello del prezzo d’acquisto da pagare dal terzo al compratore in blocco.

c. Se per la risposta alla questione 3.1 rilevi se si tratti di una partita di merci con un vizio o difetto facilmente riparabile.

d. Se per la risposta alla questione 3.1 rilevi se la partita di merci comprende anche alcune merci con un vizio o difetto di entità o gravità tali da rendere il relativo oggetto non più idoneo o utilizzabile per il suo scopo originario.

e. Se per la risposta alle questioni 3.3 o 3.4 rilevi quale percentuale le merci difettose rappresentino dell’intera partita di merci rivendute al terzo. In tal caso, quale percentuale costituisca il livello di soglia.

____________

1     Direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive (GU 2008, L 312, pag. 3).