Language of document :

Sentenza del Tribunale del 5 aprile 2017 – Francia / Commissione

(Causa T-344/15) 1

[«Accesso ai documenti – Regolamento (CE) n. 1049/2001 – Documenti trasmessi nell’ambito della procedura prevista dalla direttiva 98/34/CE – Documenti provenienti da uno Stato membro – Concessione dell’accesso – Eccezione relativa alla tutela delle procedure giurisdizionali – Eccezione relativa alla tutela degli obiettivi delle attività ispettive, di indagine e di revisione contabile – Consenso previo dello Stato membro»]

Lingua processuale: il francese

Parti

Ricorrente: Repubblica francese (rappresentanti: inizialmente F. Alabrune, G. de Bergues, D. Colas e F. Fize, successivamente D. Colas e B. Fodda, e infine D. Colas, B. Fodda e E. de Moustier, agenti)

Convenuta: Commissione europea (rappresentanti: J. Baquero Cruz e F. Clotuche Duvieusart, agenti)

Interveniente a sostegno della ricorrente : Repubblica ceca (rappresentanti: M. Smolek, T. Müller e J. Vláčil, agenti)

Oggetto

Domanda ai sensi dell’articolo 263 TFUE e diretta all’annullamento della decisione Ares(2015) 1681819 della Commissione, del 21 aprile 2015, di concedere a un cittadino l’accesso ai documenti trasmessi dalla Repubblica francese nell’ambito della procedura prevista dalla direttiva 98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 giugno 1998 che prevede una procedura d’informazione nel settore delle norme e delle regolamentazioni tecniche (GU 1998, L 204, pag. 37).

Dispositivo

Il ricorso è respinto.

La Repubblica francese è condannata alle spese, comprese quelle relative al procedimento sommario.

La Repubblica ceca sopporterà le proprie spese.

____________

1 GU C 270 del 17.8.2015.