Language of document :

Sentenza della Corte (Quarta Sezione) del 21 marzo 2019 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Consiglio di Stato - Italia) – Mobit Soc.cons.arl / Regione Toscana (C-350/17), Autolinee Toscane SpA / Mobit Soc.cons.arl (C-351/17)

(Cause riunite C-350/17 e C-351/17) 1

(Rinvio pregiudiziale – Regolamento (CE) n. 1370/2007 – Servizi pubblici di trasporto di passeggeri su strada e per ferrovia – Articolo 5 – Aggiudicazione di contratti di servizio pubblico – Articolo 5, paragrafo 2 – Aggiudicazione diretta – Nozione di “operatore interno” – Autorità che effettua un controllo analogo – Articolo 8, paragrafo 2 – Regime transitorio – Termine di scadenza dell’aggiudicazione diretta)

Lingua processuale: l'italiano

Giudice del rinvio

Consiglio di Stato

Parti

(Causa C-350/17)

Ricorrente: Mobit Soc. cons. arl

Convenuta: Regione Toscana

Nei confronti di: Autolinee Toscane SpA, Régie Autonome des Transports Parisiens (RATP) (C-350/17)

(Causa C-351/17)

Ricorrente: Autolinee Toscane SpA

Convenuta: Mobit Soc. cons. arl.

Nei confronti di: Regione Toscana, Régie Autonome des Transports Parisiens (RATP) (C‑351/17)

Dispositivo

L’articolo 5 e l’articolo 8, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 1370/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2007, relativo ai servizi pubblici di trasporto di passeggeri su strada e per ferrovia e che abroga i regolamenti del Consiglio (CEE) n. 1191/69 e (CEE) n. 1107/70, devono essere interpretati nel senso che l’articolo 5 di tale regolamento non è applicabile a un procedimento di aggiudicazione svoltosi prima del 3 dicembre 2019, cosicché un’autorità competente che, mediante una decisione di aggiudicazione conclusiva di una procedura di gara, attribuisca prima di tale data un contratto di concessione di un servizio pubblico di trasporto locale di passeggeri su strada non è tenuta a conformarsi a detto articolo 5.

____________

1 GU C 330 del 2.10.2017.