Language of document :

Sentenza della Corte (Seconda Sezione) 3 aprile 2008 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dall'Oberlandesgericht Celle - Germania) - Rechtsanwalt Dr. Dirk Rüffert, in qualità di curatore fallimentare della Objekt und Bauregie GmbH & Co. KG / Land Niedersachsen

(Causa C-346/06) 1

(Art. 49 CE - Libera prestazione dei servizi - Restrizioni - Direttiva 96/71/CE - Distacco dei lavoratori nell'ambito di una prestazione di servizi - Procedure di aggiudicazione di appalti pubblici di lavori - Tutela previdenziale dei lavoratori)

Lingua processuale: il tedesco

Giudice del rinvio

Oberlandesgericht Celle

Parti

Ricorrente: Rechtsanwalt Dr. Dirk Rüffert, in qualità di curatore fallimentare della Objekt und Bauregie GmbH & Co. KG

Convenuto: Land Niedersachsen

Oggetto

Domanda di pronuncia pregiudiziale - Oberlandesgerichts Celle - Interpretazione dell'art. 49 CE - Legislazione nazionale che impone alle imprese partecipanti ad una procedura di aggiudicazione di un appalto pubblico di lavori di impegnarsi a rispettare, ed a fare rispettare dai loro subappaltatori, la normativa in materia di retribuzione minima prevista dal contratto collettivo applicabile nel luogo della prestazione

Dispositivo

La direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio 16 dicembre 1996, 96/71/CE, relativa al distacco dei lavoratori nell'ambito di una prestazione di servizi, interpretata alla luce dell'art. 49 CE, osta, in circostanze come quelle della causa principale, ad un provvedimento legislativo, emanato da un'autorità di uno Stato membro, che imponga agli enti pubblici aggiudicatori di attribuire gli appalti relativi a lavori edili esclusivamente alle imprese che, all'atto della presentazione delle offerte, si impegnino per iscritto a corrispondere ai propri dipendenti, impiegati per l'esecuzione dei lavori oggetto di appalto, una retribuzione non inferiore a quella minima prevista dal contratto collettivo vigente nel luogo dell'esecuzione dei lavori in questione.

____________

1 - GU C 294 del 2.12.2006.