Language of document :

Ricorso proposto il 14 settembre 2009 - Nijs / Corte dei conti europea

(Causa F-77/09)

Lingua processuale: il francese

Parti

Ricorrente: Bart Nijs (Bereldange, Lussemburgo) (rappresentante: avv. Fränk Rollinger)

Convenuta: Corte dei conti europea

Oggetto e descrizione della controversia

Domanda di annullamento della decisione del comitato ad hoc della Corte dei conti europea 15 gennaio 2009, recante destituzione del ricorrente senza riduzione della pensione a decorrere dal 1° febbraio 2009

Conclusioni del ricorrente

In via principale, annullare la decisione del comitato ad hoc della Corte dei conti europea 15 gennaio 2009, recante destituzione del ricorrente senza riduzione della pensione a decorrere dal 1° febbraio 2009;

annullare la decisione della Corte dei conti europea 20 settembre 2007, n. 81-2007, che attribuisce a un comitato ad hoc poteri di APN;

annullare tutte le decisioni preliminari adottate da tale comitato ad hoc, in particolare quelle del 22-29 ottobre, del 23 novembre 2007 e del 12 giugno 2008 di avviare un'indagine amministrativa;

in subordine, nell'ipotesi di mancato accoglimento da parte del Tribunale delle domande proposte in via principale, dichiarare che la sanzione inflitta dal comitato ad hoc della Corte dei conti europea il 15 gennaio 2009 è, per i motivi sopra esposti, eccessivamente severa, in virtù dell'art. 10 dell'allegato IX dello Statuto dei funzionari;

rinviare dinanzi all'APN diversamente composta della Corte dei conti europea, oppure infliggere una sanzione, se ritenuta veramente necessaria, assai più proporzionata ai fatti;

in ulteriore subordine, dichiarare espressamente che nel caso di specie il principio della durata ragionevole del procedimento non è stato rispettato, come sopra illustrato, e tenerne conto nella determinazione dell'eventuale sanzione da infliggere;

condannare la convenuta alle spese.

____________