Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dall’Oberlandesgericht Bamberg (Germania) il 9 settembre 2013 – Procedimento penale a carico di Mohammad Ferooz Qurbani

(Causa C-481/13)

Lingua processuale: il tedesco

Giudice del rinvio

Oberlandesgericht Bamberg

Imputato nel procedimento principale

Mohammad Ferooz Qurbani

Questioni pregiudiziali

Se la causa di non punibilità personale di cui all'articolo 31 della convenzione relativa allo status dei rifugiati («convenzione di Ginevra») si applichi, oltre il tenore letterale, anche nel caso di una falsificazione di documenti realizzata esibendo un passaporto alterato a un funzionario di polizia in occasione dell'ingresso nella Repubblica federale di Germania per via aerea, qualora tale uso del passaporto alterato non sia per niente necessario per avere asilo in detto Stato.

Se il ricorso ai servizi di passatori precluda la possibilità di invocare l'articolo 31 della convenzione di Ginevra.

Se l'elemento della fattispecie di cui all'articolo 31 della convenzione di Ginevra costituito dalla provenienza «diretta» dal Paese in cui la vita e la libertà della persona interessata erano minacciate debba essere interpretato nel senso che tale condizione è soddisfatta anche qualora la persona interessata sia entrata inizialmente in uno Stato membro dell'Unione europea (nella fattispecie: la Grecia) e da lì abbia proseguito il viaggio verso un altro Stato membro (nella fattispecie: la Repubblica federale di Germania) dove abbia chiesto asilo.