Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Bundesverwaltungsgericht (Germania) l'11 aprile 2019 – Naturschutzbund Deutschland - Landesverband Schleswig-Holstein e.V. / Kreis Nordfriesland

(Causa C-297/19)

Lingua processuale: il tedesco

Giudice del rinvio

Bundesverwaltungsgericht

Parti

Ricorrente: Naturschutzbund Deutschland - Landesverband Schleswig-Holstein e.V.

Resistente: Kreis Nordfriesland

Con l’intervento di: Deich- und Hauptsielverband Eiderstedt, Körperschaft des öffentlichen Rechts

Parte interessata: Vertreter des Bundesinteresses beim Bundesverwaltungsgericht

Questioni pregiudiziali

1.    a) Se nel termine «gestione», ai sensi dell’allegato I, [terzo] comma, secondo trattino, della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 aprile 2004, 2004/35/CE, sulla responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale 1 , rientrino attività indissolubilmente legate all’utilizzazione diretta del terreno.

In caso affermativo:

b)    In presenza di quali presupposti un metodo di gestione sia considerato «normale» in base ai documenti di gestione o di indirizzo relativi all’habitat ai sensi della direttiva 2004/35.

c)    Quale sia il criterio temporale per stabilire se una gestione corrisponda a quella praticata «anteriormente» dai proprietari o dagli operatori ai sensi della direttiva 2004/35.

d)    Se la risposta alla questione se una gestione corrisponda a quella praticata «anteriormente» dai proprietari o dagli operatori ai sensi della direttiva 2004/35 sia indipendente dai documenti di gestione o di indirizzo relativi all’habitat.

2.    Se un’attività svolta nell’interesse pubblico in forza di una delega ex lege costituisca un’«attività professionale» ai sensi dell’articolo 2, paragrafo 7, della direttiva 2004/35.

____________

1 GU 2004, L 143, pag. 56.