Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dallo Hoge Raad der Nederlanden (Paesi Bassi) il 12 giugno 2019 – Stichting Brein / News-Service Europe BV

(Causa C-442/19)

Lingua processuale: il neerlandese

Giudice del rinvio

Hoge Raad der Nederlanden

Parti nel procedimento principale

Ricorrente: Stichting Brein

Resistente: News-Service Europe BV

Questioni pregiudiziali

1.    Se un operatore di una piattaforma di servizi di Usenet (come è stata NSE) (…) effettui una comunicazione al pubblico, ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1, della direttiva 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, sull’armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi nella società dell’informazione (GU 2001, L 167, pag. 10; in prosieguo: la «direttiva sul diritto d’autore»).

2.    In caso di risposta affermativa alla prima questione (e ove dunque si configuri una comunicazione al pubblico):

Se la constatazione che il gestore di una piattaforma per servizi di Usenet effettua una comunicazione al pubblico, ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1, della direttiva sul diritto d’autore, osti all’applicazione dell’articolo 14, paragrafo 1, della direttiva 2000/31/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’8 giugno 2000, relativa a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dell’informazione, in particolare il commercio elettronico, nel mercato interno (GU 2000, L 178, pag. 1; in prosieguo: la «direttiva sul commercio elettronico»).

3.    In caso di risposta negativa alle questioni 1 e 2 (e ove sia dunque possibile invocare la deroga di cui all’articolo 14, paragrafo 1, della direttiva sul commercio elettronico):

Se l’operatore di una piattaforma di servizi Usenet, che fornisce (…) servizi (…), svolga un ruolo attivo che osta in altro modo a invocare con successo l’articolo 14, paragrafo 1, della direttiva sul commercio elettronico.

4.    Se all’operatore di una piattaforma per servizi di Usenet, che effettua una comunicazione al pubblico e che può invocare con successo l’articolo 14, paragrafo 1, della direttiva sul commercio elettronico, possa essere vietato di persistere nell’infrazione, o se ad esso possa essere imposta un’ingiunzione che vada oltre quanto indicato all’articolo 14, paragrafo 3, della direttiva sul commercio elettronico, o se invece ciò sia contrario all’articolo 15, paragrafo 1, della direttiva sul commercio elettronico.

____________