Language of document :

d:\documents\tra-doc\t-2020-0467\tra-doc-it-req_comm-t-0467-2020-202007011-02_00.doc

Ricorso proposto il 22 luglio 2020 – Industria de Diseño Textil v EUIPO – Ffauf Italia (ZARA)

(Causa T-467/20)

Lingua in cui è redatto il ricorso: l'inglese

Parti

Ricorrente: Industria de Diseño Textil; SA (Arteixo, Spagna) (rappresentanti: G. Marín Raigal e E. Armero Lavie, lawyers)

Convenuto: Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO)

Controinteressata dinanzi alla commissione di ricorso: Ffauf Italia SpA (Riese Pio X, Italia)

Dati relativi al procedimento dinanzi all’EUIPO

Richiedente il marchio controverso: Ricorrente

Marchio controverso interessato: Domanda di marchio dell’Unione europea denominativo «ZARA» – Domanda di registrazione n. 89 29952

Procedimento dinanzi all’EUIPO: Opposizione

Decisione impugnata: Decisione della quarta commissione di ricorso dell’EUIPO dell’8 maggio 2020 nel procedimento R 2040/2019-4

Conclusioni

La ricorrente chiede che il Tribunale voglia:

annullare in parte qua la decisione impugnata, nei limiti in cui ha accolto l’opposizione relativamente a beni e servizi nelle classi 29, 30, 35 e 43 e dichiarare insussistente il rischio di confusione ai sensi dell’articolo 8, paragrafo 1, lettera b), del regolamento (UE) 2017/1001 del Parlamento europeo e del Consiglio con riferimento a tutti i beni e servizi controversi;

condannare l’EUIPO e, ove occorra, l’altra parte nel procedimento dinanzi all’EUIPO, alle spese del presente giudizio.

Motivi invocati

Violazione dell’articolo 47, paragrafi 2 e 3, del regolamento (UE) 2017/1001 del Parlamento europeo e del Consiglio nonché della regola 22, paragrafi 3 e 4, del regolamento di esecuzione (CE) n. 2868/95;

Violazione dell’articolo 8, paragrafo 1, lettera b), del regolamento (UE) 2017/1001 del Parlamento europeo e del Consiglio.

____________