Language of document :

Sentenza del Tribunale del 23 settembre 2020 – Hypo Vorarlberg Bank / CRU

(Causa T-414/17)1

[«Unione economica e monetaria – Unione bancaria – Meccanismo di risoluzione unico degli enti creditizi e di talune imprese di investimento (MRU) – Fondo di risoluzione unico (FRU) – Decisione del CRU sul calcolo dei contributi ex ante per il 2017 – Ricorso di annullamento – Incidenza diretta ed individuale – Ricevibilità – Forme sostanziali – Autenticazione della decisione – Obbligo di motivazione – Limitazione degli effetti della sentenza nel tempo»]

Lingua processuale: il tedesco

Parti

Ricorrente: Hypo Vorarlberg Bank AG, già Vorarlberger Landes- und Hypothekenbank AG (Bregenz, Austria) (rappresentanti: G. Eisenberger e A. Brenneis, avvocati)

Convenuto: Comitato di risoluzione unico (CRU) (rappresentanti: P. Messina e J. Kerlin, agenti, assistiti da B. Meyring, S. Schelo, T. Klupsch e S. Ianc, avvocati)

Oggetto

Domanda fondata sull’articolo 263 TFUE e diretta a ottenere l’annullamento della decisione del CRU nella sessione esecutiva dell’11 aprile 2017 sul calcolo dei contributi ex ante per il 2017 al Fondo di risoluzione unico (SRB/ES/SRF/2017/05), nella parte in cui riguarda la ricorrente.

Dispositivo

La decisione del Comitato di risoluzione unico (CRU) nella sessione esecutiva dell’11 aprile 2017 sul calcolo dei contributi ex ante per il 2017 al Fondo di risoluzione unico (SRB/ES/SRF/2017/05) è annullata nella parte in cui riguarda la Hypo Vorarlberg Bank AG.

Il CRU sopporterà, oltre alle proprie spese, quelle sostenute dalla Hypo Vorarlberg Bank.

____________

1 GU C 277 del 21.8.2017.