Language of document :

Ricorso proposto il 12 aprile 2022 – Banque postale / BCE

(Causa T-190/22)

Lingua processuale: il francese

Parti

Ricorrente: La Banque postale (Parigi, Francia) (rappresentanti: A. Gosset-Grainville, M. Trabucchi e M. Dalon, avvocati)

Convenuta: Banca centrale europea

Conclusioni

La ricorrente chiede che il Tribunale voglia:

annullare la sezione 1.2 e le sezioni da 3.2.1 a 3.2.8 della decisione della BCE n. ECB-SSM-2022-FRBPL-1 (congiuntamente ai suoi allegati), del 2 febbraio 2022, in quanto impongono l’adozione di misure relativamente agli impegni di pagamento irrevocabili riguardanti i sistemi di garanzia dei depositi o i fondi di risoluzione;

condannare la convenuta all’integralità delle spese;

adottare, ai sensi degli articoli 88 e 89 del regolamento di procedura, una misura di organizzazione del procedimento diretta a che la BCE comunichi le decisioni riguardanti gli impegni di pagamento irrevocabili adottate rispetto ad altri istituti bancari nel 2021, e in particolare quelle relative agli altri istituti bancari francesi.

Motivi e principali argomenti

A sostegno del ricorso, la ricorrente deduce quattro motivi che sono identici o simili a quelli dedotti nell’ambito della causa T-186/22, BNP Paribas/BCE.

____________