Language of document :

Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Landgericht Erfurt (Germania) il 23 giugno 2021 – A / B

(Causa C-388/21)

Lingua processuale: il tedesco

Giudice del rinvio

Landgericht Erfurt

Parti

Ricorrente: A

Convenuto: B

Questioni pregiudiziali

1)    Se gli articoli 18, paragrafo 1, 26, paragrafo 1, 46 della direttiva 2007/46/CE 1 , in combinato disposto con gli articoli 4, 5 e 13 del regolamento (CE) n. 715/2007 2 , abbiano lo scopo di, e intendano, tutelare gli interessi dei singoli acquirenti di veicoli a motore e il loro patrimonio. Se sia parimenti tutelato l’interesse del singolo acquirente di un veicolo a non acquistare un veicolo non conforme alle prescrizioni del diritto dell’Unione e che sia, in particolare, dotato di un impianto di manipolazione vietato ai sensi dell’articolo 5, paragrafo 2, del citato regolamento.

2)    Se il diritto dell’Unione, in particolare il principio di effettività e i diritti fondamentali dell’Unione, nonché i diritti specifici della natura, conferisca all’acquirente di un veicolo un diritto al risarcimento basato sul diritto civile nei confronti del costruttore del veicolo per qualsiasi condotta illecita – colposa o dolosa – di quest’ultimo in rapporto all’immissione in commercio di un veicolo dotato di un impianto di manipolazione vietato ai sensi dell’articolo 5, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 715/2007.

____________

1 Direttiva 2007/46/EG del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 settembre 2007, che istituisce un quadro per l’omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonché dei sistemi, componenti ed entità tecniche destinate a tali veicoli (diretttiva quadro) (GU 2007, L 263, pag. 1).

2 Regolamento (CE) n. 715/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2007, relativo all’omologazione dei veicoli a motore riguardo alle emissioni dai veicoli passeggeri e commerciali leggeri (Euro 5 ed Euro 6) e all’ottenimento di informazioni sulla riparazione e la manutenzione del veicolo (GU 2007, L 171, pag. 1).