Language of document :

Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Consiglio di Stato (Italia) il 24 aprile 2015 – Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) - Fondazione Santa Lucia / Cassa conguaglio per il settore elettrico e a.

(Causa C-189/15)

Lingua processuale: l’italiano

Giudice del rinvio

Consiglio di Stato

Parti nella causa principale

Ricorrente: Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) - Fondazione Santa Lucia

Resistenti: Cassa conguaglio per il settore elettrico, Ministero dello Sviluppo economico, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Autorità per l’energia elettrica e il gas

Questioni pregiudiziali

Se sia effettivamente riconducibile al campo di applicazione della direttiva 2003/96/CE1 una normativa nazionale (quale quella che rileva nell’ambito del giudizio principale) la quale – per un verso – reca una definizione di «imprese a forte consumo di energia» compatibile con quello di tale direttiva e che – per altro verso – riserva a tale tipologia di imprese incentivi in tema di corrispettivi a copertura degli oneri generali del sistema elettrico (e non incentivi relativi alla tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità in quanto tale).

In caso di risposta affermativa:

Se l’ordinamento comunitario e, segnatamente, gli articoli 11 e 17 della direttiva 2003/96/CE ostino a una disciplina normativa e amministrativa (quale quella vigente nell’ordinamento italiano e descritta nell’ambito della presente ordinanza) la quale – per un verso – opta per l’introduzione di un sistema di agevolazioni sul consumo di prodotti energetici (elettricità) da parte delle imprese «a forte consumo di energia» ai sensi del richiamato articolo 17 e – per altro verso – limita la possibilità di fruire [di] tali agevolazioni in favore delle sole imprese «energivore» che operano nel settore manifatturiero, escludendola nei confronti delle imprese che operano in diversi settori produttivi.

____________

____________

1     Direttiva 2003/96/CE del Consiglio, del 27 ottobre 2003, che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità (GU L 283, pag. 51).