Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Lietuvos vyriausiasis administracinis teismas (Lituania) il 26 febbraio 2021 – Lietuvos notarų rūmai, M. S., S. Š., D. V., V. P., J. P., D. L.-B., D. P., R. O. I. / Lietuvos Respublikos konkurencijos taryba

(Causa C-128/21)

Lingua processuale: il lituano

Giudice del rinvio

Lietuvos vyriausiasis administracinis teismas

Parti

Ricorrenti: Lietuvos notarų rūmai, M. S., S. Š., D. V., V. P., J. P., D. L.-B., D. P., R. O. I.

Resistente: Lietuvos Respublikos konkurencijos taryba

Questioni pregiudiziali

Se l’articolo 101, paragrafo 1, TFUE debba essere interpretato nel senso che i notai della Repubblica di Lituania, nell’esercizio dell’attività relativa alle precisazioni adottate dal Consiglio del notariato descritte nella presente causa, costituiscono imprese ai sensi dell’articolo 101 TFUE.

Se l’articolo 101, paragrafo 1, TFUE debba essere interpretato nel senso che le precisazioni adottate dal Consiglio del notariato lituano, descritte nella presente causa, costituiscono una decisione di un’associazione ai sensi dell’articolo 101, paragrafo 1, TFUE.

In caso di risposta affermativa alla seconda questione, se dette precisazioni abbiano per oggetto o per effetto di impedire, restringere o falsare il gioco della concorrenza all’interno del mercato interno ai sensi dell’articolo 101, paragrafo 1, TFUE.

Se, nel pronunciarsi su un’eventuale violazione dell’articolo 101, paragrafo 1, TFUE, tali precisazioni, descritte nella presente causa, debbano essere valutate alla luce dei criteri enunciati al punto 97 della sentenza Wouters 1 .

In caso di risposta affermativa alla quarta questione, se gli obiettivi menzionati dai ricorrenti, vale a dire uniformare la pratica notarile, colmare una lacuna normativa, tutelare gli interessi dei consumatori, salvaguardare i principi della parità di trattamento dei consumatori e della proporzionalità nonché proteggere i notai dalla responsabilità civile ingiustificata, costituiscano obiettivi legittimi in sede di valutazione di tali precisazioni alla luce dei criteri enunciati al punto 97 della sentenza Wouters.

In caso di risposta affermativa alla quinta questione, se si debba ritenere che le restrizioni imposte in tali precisazioni non vadano oltre quanto necessario per garantire il perseguimento di obiettivi legittimi.

Se l’articolo 101 TFUE debba essere interpretato nel senso che si può ritenere che i notai appartenenti al Presidium abbiano violato detto articolo e possano essere sanzionati con ammende per aver partecipato all’adozione delle precisazioni descritte nella presente causa mentre contestualmente svolgevano la loro attività di notai.

____________

1 Sentenza del 19 febbraio 2002, C-309/99, EU:C:2002:98.