Impugnazione proposta il 16 dicembre 2020 dalla smart things solutions GmbH avverso la sentenza del Tribunale (Seconda Sezione) del 15 ottobre 2020, causa T-48/19, smart things solutions/EUIPO – Samsung Electronics (smart:)things

(Causa C-681/20 P)

Lingua processuale: l’inglese

Parti

Ricorrente: smart things solutions GmbH (rappresentante: R. Dissmann, Rechtsanwalt)

Altre parti nel procedimento: Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), Samsung Electronics GmbH

Con ordinanza del 24 marzo 2021, la Corte di giustizia (Sezione ammissione delle impugnazioni) ha dichiarato che l’impugnazione non è ammessa e ha condannato la smart things solutions GmbH a farsi carico delle proprie spese.

____________