Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Tribunal du travail de Liège (Belgio) il 4 marzo 2021 – EV / Agence fédérale pour l'Accueil des demandeurs d'asile (Fedasil)

(Causa C-134/21)

Lingua processuale: il francese

Giudice del rinvio

Tribunal du travail de Liège

Parti

Ricorrente: EV

Resistente: Agence fédérale pour l'Accueil des demandeurs d'asile (Fedasil)

Con ordinanza del 26 marzo 2021 la Corte (Quinta Sezione) ha disposto:

L’articolo 27 del regolamento (UE) n. 604/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 giugno 2013, che stabilisce i criteri e i meccanismi di determinazione dello Stato membro competente per l’esame di una domanda di protezione internazionale presentata in uno degli Stati membri da un cittadino di un paese terzo o da un apolide, dev’essere interpretato nel senso che esso non osta a che uno Stato membro adotti, nei confronti di un richiedente che abbia proposto ricorso contro una decisione di trasferimento verso un altro Stato membro ai sensi dell’articolo 26, paragrafo 1, del regolamento medesimo, misure preparatorie per tale trasferimento, quale l’assegnazione di un posto in una specifica struttura di accoglienza nella quale gli ospiti beneficino di un accompagnamento per preparare il loro trasferimento.

____________