Sentenza della Corte (Terza Sezione) del 24 novembre 2011.

Commissione europea contro Repubblica italiana.

Inadempimento di uno Stato - Principio generale della responsabilità degli Stati membri per violazione del diritto dell’Unione da parte di un loro organo giurisdizionale di ultimo grado - Esclusione di qualsiasi responsabilità dello Stato per interpretazione delle norme di diritto o per valutazione di fatti e prove da parte di un organo giurisdizionale di ultimo grado - Limitazione, da parte del legislatore nazionale, della responsabilità dello Stato ai casi di dolo o colpa grave dell’organo giurisdizionale medesimo.

Causa C-379/10.


Inizio della pagina Documenti della causa
Documento Data Nome delle parti Materia Curia EUR-Lex
Sentenza (GU)
13/01/2012 Commissione / Italia
Sentenza
ECLI:EU:C:2011:775
24/11/2011 Commissione / Italia
Testo EUR-Lex Testo EUR-Lex bilingue
Sentenza (Informazione)
ECLI:EU:C:2011:775
24/11/2011 Commissione / Italia
Ordinanza
ECLI:EU:C:2011:106
02/03/2011 Commissione / Italia
Ricorso (GU)
06/11/2010 Commissione / Italia
Vedi documenti pdf
Inizio della pagina Analisi giuridica della decisione o della causa

Raccolta della giurisprudenza

2011 I-00180*

Pub somm

Oggetto

Inadempimento di uno Stato – Violazione del principio generale della responsabilità degli Stati membri per violazione del diritto dell’Unione da parte di uno dei loro giudici statuente in ultima istanza – Responsabilità limitata ai soli casi di dolo o colpa grave

Schema di classificazione sistematica

1.
1 L'ordinamento giuridico dell'Unione europea
  1.05 Diritto dell'Unione e diritto nazionale
    1.05.02 Attuazione del diritto dell'Unione nell'ordinamento giuridico interno
      1.05.02.03 Responsabilità degli Stati membri in caso di violazione del diritto dell'Unione


Citazioni di giurisprudenza o di normativa

Motivi

Dispositivo

Informazione non disponibile

Conclusioni

Informazione non disponibile


Date

Data di deposito dell'atto introduttivo del giudizio

  • 29/07/2010

Data delle conclusioni

Informazione non disponibile

Data dell'udienza

Informazione non disponibile

Data di pronuncia

24/11/2011


Riferimenti

Pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale

Domanda: GU C 301 del 06.11.2010 pag.6

Sentenza: GU C 25 del 28.01.2012 pag.14

Nome delle parti

Commissione / Italia

Note di dottrina

  1. Picod, Fabrice: Condamnation de l'Italie en raison d'une limitation de la responsabilité de l'État du fait des juridictions, La Semaine Juridique - édition générale 2011 nº 49 p.2419
  2. Koufaki, Ioanna: Astiki efthyni tou Dimosiou, exaitias dikastikon apofaseon pou paraviazoun to dikaio tis Enosis, Nomiko Vima 2011 p.2237-2239
  3. Skubic, Zoran: Odškodninska odgovornost sodnikov za kršitve prava EU pri sojenju, Pravna praksa 2011 nº 49-50 p.29
  4. Pace, Alessandro: Le ricadute sull'ordinamento italiano della sentenza della Corte di giustizia dell'UE del 24 novembre 2011 sulla responsabilità dello Stato-giudice, Giurisprudenza costituzionale 2011 p.4724-4735
  5. Simon, Denys: Responsabilité des États membres, Europe 2012 Janvier Comm. nº 1 p.6
  6. Groza, Anamaria: CJUE, Camera a treia, Hotărârea din 24 noiembrie 2011, cauza C-379/10, Comisia Europeană c. Italia, Pandectele Romane: repertoriu trimestrial de jurisprudenta, doctrina si legislatie 2012 nº 2 p.165-173
  7. Pauliat, Hélène: Arrêt « Commission c. Italie » : responsabilité des États membres pour les décisions rendues par leurs magistrats et charge de la preuve, Journal des tribunaux / droit européen 2012 nº 187 p.83-84
  8. Nisticò, Michele: Dalla Corte di giustizia una censura al diritto vivente in tema di responsabilità dei magistrati, Quaderni costituzionali 2012 p.149-152
  9. Barberini, Roberta: La sentenza C. giust. UE, Sez. III, 24 novembre 2011, C-379/10: la responsabilità dello Stato (e non del magistrato) per violazione del diritto dell'Unione, Cassazione penale 2012 p.681-687
  10. Fabbrini, Federico: La responsabilità civile dei magistrati ed il diritto dell'Ue, Giornale di diritto amministrativo 2012 p.626-631
  11. Ferri, Giampietro: La responsabilità dello Stato per la violazione del diritto Ue commessa dal giudice nazionale e la legge sulla responsibilità civile dei magistrati, Rivista trimestrale di diritto e procedura civile 2012 p.633-647
  12. Lamorgese, Antonio: La responsabilità dello Stato e del giudice per l'esercizio dell'attività giurisdizionale, Giurisprudenza italiana 2012 p.1272-1280
  13. Thanou, Stella: Efimerida Dioikitikou Dikaiou 2012 p.62-67
  14. Chiti, Mario P.: Il rinvio pregiudiziale e l'intreccio tra diritto processuale nazionale ed europeo: come custodire i custodi dagli abusi del diritto di difesa?, Rivista italiana di diritto pubblico comunitario 2012 p.745-757
  15. Caranta, Roberto: La Corte di giustizia ancora contro l'immunità dello Stato-giudice, Giurisprudenza italiana 2012 p.2157-2161
  16. Cavallari, Dario: L'incidenza dell'evoluzione della relazione fra i giudici nazionali e la Corte di giustizia sul rapporto fra l'ordinamento dell'Unione e quello degli Stati membri, Europa e diritto privato 2012 p.1247-1270
  17. Ferranti, Ione: La valutazione della l.13 aprile 1988 n.117 alla luce del diritto dell'Unione europea, Giustizia civile 2012 p.2228-2245



Dati analitici del procedimento

Origine della questione pregiudiziale

Informazione non disponibile

Materia

  • Principi, obiettivi e missioni dei Trattati

Disposizioni di diritto nazionale considerate

Informazione non disponibile

Disposizioni di diritto internazionale considerate

Informazione non disponibile

Procedimento ed esito

  • Ricorso per inadempimento : accoglimento

Composizione del collegio

troisième chambre (Cour)

Giudice relatore

von Danwitz

Avvocato generale

Jääskinen

Lingua (lingue) processuale (processuali)

  • italiano

Lingua (lingue) delle conclusioni

    Informazione non disponibile